22G SERIE A | Rimonta CRAL sull’Ortona City firmata Contini – Gessa

Emozioni tutte nella ripresa, con Luciani che firma il vantaggio locale; negli ultimi 10 minuti la squadra di Galanti mette però la freccia



ORTONA CITY vs CRAL ANGELINI  1-2
Reti: Luciani, Contini, Gessa

Articolo di Francesco Morelli

PESCARA – Partita meravigliosa tra due compagini dal tasso tecnico elevato e animate da un’insopprimibile voglia di riscatto dopo le rispettive più recenti battute d’arresto. Ha prevalso alla fine la capolista Cral, grazie forse alla maggiore caratura tecnica dei singoli e anche a quel pizzico di fortuna che era mancato nell’ultima trasferta a Miglianico dove ha patito l’unica sconfitta del campionato. Mister Galanti, ancora in stampelle, temeva il match, se non altro anche per le rilevanti assenze in ciascuno dei reparti: Panaccio e Assetta in difesa, Di Pentima a centrocampo e Nicola Rulli (influenzato) in attacco.

Nel primo tempo ha regnato un certo equilibrio e si registrano due sole ghiotte occasioni, una per parte: la prima è firmata dai rossocelesti di mister Tommaso Barone, con Alessandro Luciani che dopo una bella fuga, calcia col sinistro di poco alto da buona posizione. La replica è affidata a Panico che con un pallonetto supera anche il bravo portiere Lepore ma non la testa di un difensore che riesce a liberare in extremis.

VIDEO – La Punizione di Contini


SECONDO TEMPO – Nella ripresa, dopo appena nove minuti, Luciani si invola sulla destra, resiste alla rincorsa di Campagna e in diagonale trafigge Segalotti. A questo punto, i rossoblu si buttano in avanti e, forti degli innesti di Nepa e Fragassi, subentranti a De Leonibus e Provinciali creando numerose occasioni. L’Ortona City sfiora il raddoppio su punizione deviata e al 30′ arriva il gol dell1-1: il calcio di punizione di Contini è una sentenza. Appena quattro giri di lancetta e c’è il raddoppio, propiziato da un fraseggio tra Fragassi e Panico che crossa al centro, un difensore non riesce a liberare e Gessa è il più lesto a piazzare con freddezza un bel piatto all’angolino. L’Ortona City non demorde: i vari Del Ciotto, Sorbello e Cupido si riversano nella trequarti avversaria ma i loro tentativi vengono tutti respinti da un reattivo e strepitoso Segalotti. L’arbitro Tiberi fischia la fine dopo 3″ di recupero. Il distacco sulla seconda incrementa a 14 punti.



Precedente UISP IN EDICOLA | Giovedì 08 Marzo la Mezza Pagina UISP n°32 Successivo 22G SERIE A | Zerostile "punge", La Zona si conferma, Colpo Giama, Manita Sporting, x a Bucchianico

Lascia un commento

*