Connect with us

PRIMO PIANO

ANGELO DE MARCELLIS: “Tutti abbiamo riflettuto sul senso di quello che facciamo”

Gli auguri per il Suo Compleanno festeggiato nella giornata di Ieri (02 Dicembre, ndr) ci offrono l’assist giusto ed il Massimo Dirigente del CSI Abruzzo risponde “Presente!” alla Nostra domanda e per questo lo ringraziamo pubblicamente

Published

on



I NOSTRI PARTNER
BANNER PARMALAT
LUCIANI SILVIO BANNER

►PESCARA – L’Italia e l’Abruzzo attende con ansia il Nuovo DPCM, con i colori e le imminenti feste natalizie a rappresentare il fulcro di ogni discussione mediatica e non.

Le “Ciarle da Bar” non sono più possibili ed i social rappresentano il “bancone virtuale” ideale per scambiare idee, propositi, condividere ricordi, esperienze, con la speranza non ancora del tutto sopita di tornare a vivere quella normalità che, a conti fatti, assumerà i connotati dell’eccezionalità quotidiana.

Del Resto, come sosteneva Indro Montanelli, “Gli Italiani sono i più bravi nel tirarsi fuori dai Guai, ma hanno bisogno dei Guai per tirarsene fuori”.

IL MONDO SPORTIVO

I Guai, in questo caso, sono però “piovuti dall’alto” e piombati sul Nostro Emisfero Sociale e Sportivo, cancellando di fatto una stagione intera e minando considerevolmente l’annata targata 2020-2021.

In attesa di conoscere l’andamento della famigerata Curva Epidemiologica e con la speranza di un Vaccino in tempi stretti che, oramai, appare l’unica panacea possibile, il Mondo UISP si interroga quotidianamente sul Futuro, sondando le opinioni di tutti coloro che sono parte integrante del Globo “SportperTutti”, ma anche prestando ascolto ai Colleghi che, inevitabilmente, navigano i Nostri stessi Mari.

BUON COMPLEANNO

E’ dunque propizia l’occasione per scambiare due chiacchiere col Presidente del CSI Abruzzo, Angelo De Marcellis, alter Ego del Nostro Alberto Carulli nel Comitato Regionale UISP.

Gli auguri per il Suo Compleanno festeggiato nella giornata di Ieri (02 Dicembre, ndr) ci offrono l’assist giusto ed il Massimo Dirigente del CSI Abruzzo risponde “Presente!” alla Nostra domanda e per questo lo ringraziamo pubblicamente:

D – Compleanno particolare, con l’attuale situazione che certo non aiuta a strappare sorrisi: il movimento sportivo e sociale ne risente forse più di altri; ne usciremo? Come ed impareremo qualcosa da questa situazione per migliorare?


►”In questa situazione occorre tanta pazienza – questa la partenza di De Marcellis – Il movimento di base scalpita, come non vedono l’ora di tornare a giocare e fare sport anche i tanti giovani e giovanissimi che compongono il tessuto associativo del territorio. Il momento è difficile sia per gli appassionati, che vedono nello sport una valvola di sfogo alle fatiche quotidiane, sia per chi nello sport lavora e si è trovato improvvisamente senza punti di riferimento. Credo che in questo tempo sospeso tutti abbiamo riflettuto sul senso di quello che facciamo. Stiamo avendo il tempo di progettare le attività ma anche di correggere il tiro in vista del futuro. Anche per noi “addetti ai lavori”, che nel tempo ordinario abbiamo ritmi impegnativi, in questa occasione abbiamo il tempo di informarci e di formarci per rinnovare le nostre modalità operative. Tendenzialmente non abbiamo passioni extra-associative perché la nostre passione è lo sport. Di giorno viviamo di sport e la notte sogniamo di sport; questi mesi possono darci l’occasione di allargare i nostri orizzonti e coltivare passioni magari trascurate nel tempo. Questo può fare di noi persone migliori, ma anche di servire meglio il mondo dello sport perché la nostra mente si apre al nuovo. Per fortuna questi fenomeni accadono ogni cento anni, e finito questo giro, presto o tardi, difficilmente dovremo rivivere situazioni così radicali”.

Ideatore e Curatore di UISP Magazine dall'ormai lontano 2007. Responsabile Comunicazione del Calcio UISP Abruzzese. "L'importante non è fare le cose, l'importante è farle bene..."

ISCRIVITI UISP MAGAZINE TV



80°minuto

Highlights

Ultime dai Campi

Albo d'Oro

Advertisement

Trending