Connect with us

PRIMO PIANO

RIPARTENZA SPORT | Carulli: “Uno Spettacolo Orribile”

Continuano le considerazioni negative sulle prime scelte del Nuovo Governo; Si stava meglio quando si stava peggio? Ai poster l’ardua sentenza…

Published

on

Condividi il Post

0Shares


I NOSTRI PARTNER
BANNER PARMALAT
LUCIANI SILVIO BANNER

►PESCARA –  Mario Draghi ha ufficializzato il Nuovo Governo del Nostro Paese, un esecutivo chiamato a far risorgere una nazione che, a vari livelli e a vario titolo non naviga nell’oro e sembra ormai destinata ad un futuro ancor più incerto di quello attuale.

Grande attenzione da parte di tutto il Mondo Sportivo (su queste pagine parliamo di Sociale e di Sport, non possiamo trattare altre tematiche, sia ben chiaro, ndr) per la nomina del Nuovo Ministro dello Sport.

Dopo la gestione Spadafora, il quale rivendica la paternità di una “Rivoluzione” Futura del Mondo Sportivo ma che, a conti fatti, ha solo “regalato” Ristori che assumo le sembianze dell’elemosina pari solo agli 80 Euro di Renziana Memoria, nonché un’uscita di scena degna di un finale che fa la spola tra il comico ed il grottesco (“Prima di diventare Ministro, non conoscevo il Mondo dello Sport – cit.Spadafora), tutto il Nostro Emisfero Socio-Sportivo si aspettava una presa di posizione.

E presa di posizione c’è stata: un Ministro dello Sport non c’è, con la classe 1984 Dadone che “butterà” un occhio sul Mondo Sportivo durante il suo mandato da Ministro per le Politiche Giovanili.

Insomma, una doccia fredda che in pochi si sarebbero attesi; un segnale che non lascia certo felici speranze nell’immediato futuro.

16 ANNI DI UISP

Tra i più attivi nel rendere note le proprie impressioni, l’ex Presidente Regionale UISP Abruzzo Molise, Alberto Carulli. 16 anni al comando del Nostro Comitato Regionale, quindi ben supportato da esperienza, lavoro, passione e formazione verso un Mondo Sociale e Sportivo che Molti non credono nemmeno esista.

Dopo aver enfatizzato “l’importanza” dello Sport nell’attuale Momento Storico del Nostro Paese, Carulli ha rincarato la dose quest’oggi, lasciando ancora una volta al proprio profilo FB lo spazio necessario per esternare le personali considerazioni:


► “Devo riconoscere a Renzi di essere stato un vero genio, è riuscito a far cadere il governo per avere un ministro in meno, poi voglio complimentarmi con tutti i partiti per la loro coerenza ad affermare ed adottare un vecchio detto, uno per tutti (Draghi), tutti per uno (partiti).

Grazie a tutti i leader politici, per aver messo sul piatto del 1 ° ministro i propri ideali e i propri programmi ed aver accettato con spirito di sacrificio nei confronti del paese tutte le promesse ricevute e tutti i ministeri da portare avanti, soprattutto quelli con il portafoglio.

Infine grazie di al primo ministro che con grande capacità ed intuizione ha escluso il ministero inutile per eccellenza che è quello dello SPORT.

Effettivamente a cosa serve un ministero per lo sport, se l’Inter, la juve, il Milan il Napoli e tante altre società professionistiche soprattutto di calcio, quelli che fanno lo sport vero , si disciplinano da soli, d’altronde i contributi li possono ricevere anche dal ministero dello spettacolo, UNO SPETTACOLO ORRIBILE”.

Condividi il Post

0Shares

Ideatore e Curatore di UISP Magazine dall'ormai lontano 2007. Responsabile Comunicazione del Calcio UISP Abruzzese. "L'importante non è fare le cose, l'importante è farle bene..."

ISCRIVITI UISP MAGAZINE TV



80°minuto

Highlights

Ultime dai Campi

Albo d'Oro

Advertisement

Trending