UISP Toscana | Empoli manca il Titolo Regionale dal 2005: il Play-Off s’ha da fare?

Titolo Regionale assegnato all’AS Castelfranco (Valdera); in Toscana il valente comitato empolese non Vince lo Scudetto dal 2005



EMPOLI – Il Titolo Regionale UISP Toscana edizione 2018 è sul cuore dell’AS Castelfranco, formazione del comitato di Valdera che ha battuto in finale i pari grado pisani dello Slap 74 (LEGGI ARTICOLOGUARDA VIDEO) ed andranno a Pesaro (22-24 Giugno) a giocarsi il Tricolore UISP 2018.

Un’eventualità che ormai da anni il comitato di Empoli non riesce più a concretizzare, un traguardo che i dominatori delle Rappresentative (4 Titoli Italiani consecutivi conquistati dalla “Nazionale” del CT Alano Galligani) non sembrano più nemmeno avere nel mirino.

La domanda nasce dunque spontanea ed abbiamo girato i nostri interrogativi a Giuseppe Carriero, ideatore di Calcio UI, la Bibbia del Calcio “Maggiore” di Empoli:

Il comitato Empolese ha dominato “l’Europa che Conta” in Toscana con 5 Titoli Regionali consecutivi dal 2000 al 2005: poi un Vuoto che ormai perdura da 12 stagioni; qual è il problema delle formazioni Empolesi e quale la potenziale soluzione per tornare a mostrare i muscoli nella consueta appendice regionale?

La risposta perviene in “Redazione” a nome di Mauro Parentini, Mister della Ferruzza che nelle ultime 2 stagioni ha collezionato una Coppa Toscana, una Coppa Nazionale (entrambe nel 2017) e nell’annata appena archiviata ha conquistato lo Scudetto Provinciale della UISP Empoli. Negli ultimi due tornei regionali ha però collezionato due eliminazioni al primo turno: lo scorso anno contro Le Querci; quest’anno contro i senesi del Fomenta. Fonte dunque decisamente autorevole; Questa la sua risposta:

“E’ complicato; noi viviamo le Nostre finali come le partite dell’anno – esordisce Parentini – Poi è complicato riuscire a riattaccare la spina. Noi siamo usciti contro i Senesi  del Fomenta, i quali hanno concluso, se non sbaglio, il loro campionato il 30 di Aprile. Hanno avuto 15 giorni di tempo per preparare la partita. Il nostro continua giustamente ad essere un calcio amatoriale, però avere 15 giorni di tempo rappresenta un vantaggio. A me spiace tantissimo, anche perché è un trofeo che manca… tuttavia le partite play-off del Nostro campionato sono bellissime”.

La rimodulazione del campionato sembra essere davvero il fulcro del “problema”, ma dalle parole del Mister si evince che ad Empoli la Formula dei Play-Off appare decisamente ben vista. Gli fa eco Andrea “MOU” Cammilli, dirigente e Penna Pregiata di Calcio UI:

“In effetti Mauro ha ragione – rincara la dose Cammilli – il più delle volte fra l’altro le empolesi vanno fuori al primo turno perché noi si gioca sempre dopo circa 2/3 giorni dopo la finale. Solo il Ponzano negli ultimi anni è arrivato fino alla semifinale”.

Dunque: PlayOff sì, o PlayOff no? Bisogna decidere se si vuole restare solo profeti in patria, oppure se si vuole allargare il proprio orizzonte. Non ci resta che aspettare…


COMUNICATI UISP TOSCANA

Articoli Correlati

Precedente AMARCORD PALLONE D'ORO 2013 | Riccardo Amadio (Villa del Fuoco) Successivo PALLONE D'ORO 2018 | 3°Classificato: Eddy Farias (TikiTaka)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.