SERIE A | IL PESCARA SUD SI RITIRA: “Campionato Violento”

CLICCA – TUTTE LE STATISTICHE SU ENJORE


PESCARA – Il Pescara Sud 1997 ha ufficializzato il Ritiro dal Massimo campionato UISP pescarese edizione 2015/2016. Una scelta che era nell’aria dalla sconfitta a tavolino contro l’Ecogas Pescara United, una decisione comunicata ufficiosamente a tutti, ma resa ufficiale alla UISP LEGA CALCIO solo Lunedì sera. Il messaggio sotto riportato (che rappresenta l’atto ufficiale di Ritiro dal Campionato da parte del Pescara Sud 1997) era stato inviato alle ore 18.30 di Venerdì 12 Febbraio all’indirizzo [email protected] (casella di posta del comitato provinciale della UISP Pescara) e non a [email protected], da ormai quasi 10 anni punto di riferimento della UISP Lega Calcio Pescara. Lunedì sera la comunicazione ufficiale presso la Sede di Via dei Peligni, con relativo messaggio (firmato dall’ ASSOCIAZIONE POLISPORTIVA SQUALI PESCARA SUD 1997 SAN SILVESTRO) che riportiamo integralmente:

“Vi scriviamo in merito alle ultime comunicazione di riferimento rispetto
alla gara svoltasi mercoledì 03/02/2016 (partita di recupero tra
Pescara Sud – Ecogas) presso il centro sportivo “Il Parco” sito in
Pescara (Via Raiale, 105), valevole per il campionato Uisp Pescara serie
A.

Premesso che, la nostra associazione non ha fini di lucro, ma lavora con
il preciso obiettivo di far crescere e sviluppare nei propri associati
valori civici e sociali, e di massima tutela psico fisica nello
svolgimento dello sport e nel rispetto delle sue regole, che ancor prima
che sportive sono regole di vita e di buon senso per il vivere civile, e
che come associazione ci prefiggiamo l’obiettivo sportivo di sviluppare
il senso del gruppo, del cosiddetto terzo tempo, e di sostenere in campo
e fuori dal campo divertimento, fairplay, inclusione e integrazione
sociale, passione per il gioco leale, sempre per la crescita e la
formazione personale degli associati, che ci seguono con stima e fiducia
da più di 18 anni, anche grazie alla vostra Lega Calcio – U.I.S.P.
Unione Italiana Sport per Tutti Comitato Territoriale di Pescara.

In considerazione degli ultimi episodi accaduti in data mercoledì
03/02/2016 a fronte di un recupero di gara presso il Centro Sportivo “Il
Parco”, valevole per il campionato Uisp Pescara (serie A), dove in
particolare un nostro associato, nonché
giocatore, veniva volontariamente colpito sul volto da un giocatore
della squadra ospite, costringendolo ad
abbandonare il campo per recarsi in ospedale accompagnato da un compagno
del gruppo. Di questo particolare episodio nessun
provvedimento veniva preso dal direttore di gara, il quale non solo
veniva anch’egli minacciato, ma continuava la partita, anche dopo la
sostituzione del giocatore che palesemente usciva per comportamento
violento e chiedeva scusa alla panchina del Pescara Sud in evidente
sconcerto. Da quel momento particolare in poi, il direttore di gara
decideva di far proseguire la partita, così si susseguivano scontri di
gioco duri, minacce e gesti e parole, evidentemente non di integrazione
sociale, il tutto (punibile con provvedimenti disciplinari legittimi,
screditando tali comportamenti), che continuavano a sfavore dei nostri
associati e delineando la mancanza di presupposto, che dovrebbe essere
il reale interesse nel giocare una partita tra due diverse squadre
amatoriali.

In considerazione degli ultimi episodi accaduti nella gara suddetta, in
considerazione dei precedenti subìti dai nostri associati, vedi esempio
gara dell’08/02/2014 (partita Nocciano – Pescara Sud) presso campo
sportivo Nocciano e seguenti.

Dopo aver messo ancora una volta realmente a rischio l’incolumità dei
nostri giocatori (puntualizzando, che la suddetta squadra è molto
giovane, con ragazzi che escono dal nostro settore giovanile Squali Pe
Sud appena maggiorenni, regolarmente tesserati). Tale puntualizzazione,
in quanto diverse famiglie ci hanno segnalato la paura di far giocare
ancora i loro figli in un campionato del genere, definendolo violento.

Detto ciò, accertata la mancata tutela da parte del direttore di gara
durante la partita, accertato che lo stesso depositava un supplemento di
referto presso la sede Uisp di Pescara (referto consultato da parte del
presidente Sig. Maselli, visto dalla scrivente e dal presidente
Palumbo), avvisato il Responsabile del Settore Arbitrale di riferimento,
accertati i danni fisici subiti da diversi nostri associati, nonché
giocatori dell’A.P.D. Squali Pe Sud 97, visto e considerato che nessun
provvedimento da quella data ad oggi è stato preso dall’Associazione di
riferimento, ovvero UISP Pescara e suoi diretti referenti e quindi
rappresentanti, la suddetta Associazione segnala la mancanza di
presupposti ragionevolmente condivisibile per la prosecuzione della
stessa e dei suoi associati alle attività da voi promosse per i ragazzi
della serie A in su.

Sempre fedeli, alla tutela degli associati, ai principi che regolano la
vita associativa fatta di condivisione, democrazia, partecipazione,
ascolto attivo e risolutivo e sempre a sfavore della violenza, del fare
minaccioso, del razzismo dentro e fuori dal campo e sempre favorevole
alla lealtà sportiva culturalmente piena di passione e nuovo
entusiasmo”

CLASSIFICA RIVOLUZIONATA – Il Ritiro del Pescara Sud 1997 genera automaticamente la seguente decisione da parte della UISP LEGA CALCIO PESCARA che così riporta sul Comunicato Ufficiale n.29 di Mercoledì 17 Febbraio 2016:

“Preso atto della rinuncia scritta presentata dalla s.s. Pescara Sud in data 15/02/2016, in base all’articolo 53 f) del Regolamento Attività (pagina 55 della Normativa Generale), tutte le gare precedentemente disputate dalla stessa sono ritenute nulle, pertanto si procede alla formazione della nuova Classifica Generale. In base all’articolo 108 del Regolamento Disciplina (LINK DELLA NORMATIVA GENERALE UISP) la s.s. Pescara Sud viene multata di euro 300,00 (confisca della cauzione) ed esclusa dall’attività “Senior” per due anni (stagione 2016/2017 e 2017/2018)”.

Classifica dunque rivoluzionata, con le compagini che hanno giocato (e vinto) contro il Pescara Sud che vedono ridotto il bottino nella casella punti. Qualora il Pescara Sud si fosse ritirato a 5 giornate dalla fine, le rimanenti gare sarebbero terminate col punteggio di 3-0 a Tavolino; in questo caso, invece, vengono annullate tutte le gare passate e future del sodalizio che ha deciso di estromettersi dalla competizione calcistica.

RESTA L’OVER40 – La decisione desta scalpore, ancor più se si considerano le motivazioni che hanno portato a tale conclusione, con l’etichetta di “Campionato Violento” che certamente non lascia indifferenti i vertici dirigenziali della UISP Abruzzese. Detto questo, genera tuttavia perplessità il mancato ritiro anche dell’Over 40, compagine che appartiene alla Società Sportiva Pescara Sud 1997, che continuerà a calcare i campi del Mondo UISP Pescarese.

You may also like...

3 Responses

  1. Armando Ciarcelluti ha detto:

    Non condivido la posizione presa dalla Pescara Sud.
    Mi permetto di esprimere questo mio pensiero per il rispetto che provo per la famiglia Palumbo.

  2. traffychino ha detto:

    ma qualche commento da parte della federazione?
    solo multa e sanzione?
    basta che si imboscano la cauzione e tutto passa

    • Alessandro Maselli ha detto:

      “Si imboscano la cauzione”: classico gergo per etichettare un organizzazione a scopo di lucro tendente al mafioso… purtroppo molti pensano sia questa la UISP. Una domanda: se pensate questo, cosa la fate a fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*