Connect with us

INTERVISTA

INTERVISTA | Gianluca Innamorati e quella Cavalcata chiamata SCUDETTO

L’attuale Mister dell’Utopia Pub ci racconta emozioni, aneddoti e curiosità di un pezzo di Storia del Mondo UISP Abruzzese; il racconto del passato, le emozioni del presente, i propositi per il Futuro

Published

on

Condividi il Post

Shares


I NOSTRI PARTNER
BANNER PARMALAT
LUCIANI SILVIO BANNER
BANNER-720-COALPI

PESCARA – E’ passato alla storia come “Il Vituperato Mister Campione d’Italia”; l’attuale guida tecnica dell’Utopia Pub è ormai un Monumento del Calcio UISP, una figura che si è talmente immedesimato nella nostra realtà da pretendere Nuovi Passi in Avanti perché considerati legittimi.

Gianluca Innamorati, nonostante l’esperienza e la maturità abbiano smussato quell’indomito e spigoloso animo battagliero a bordo campo, conserva una passione sconfinata e quel sacro fuoco che solo chi ama il gioco del calcio può capire.

A pochi giorni dal suo compleanno (TANTI AUGURI), riviviamo con Lui il momento che gli ha permesso di scrivere una pagina di storia del Nostro Calcio: il Titolo di Campione d’Italia per Rappresentative UISP edizione 2007.


IL TRICOLORE

D – Campione d’Italia 2007 con la Rappresentativa: i ricordi si fanno sempre più nostalgici in un momento come quello che stiamo vivendo?


►”Sicuramente si, quando rivedo la foto mi riemergono ancora le emozioni , ricordi indelebili e soprattutto rapporti di grande stima ed amicizia ancora oggi con molti di loro.
Non dimentichiamo che fra i convocati c’era anche un certo Riccardo Pacioccio, che purtroppo si infortunò nell’ultimo allenamento, ed un certo Biagio Lombardi, che per me sono il calcio puro, non la ciliegina ma la torta di un fantastico e validissimo gruppo”.

D – Lombardi ed Imbastaro sono stati i Top Player di un successo tutt’altro che scontato: qual è stata la forza di quella squadra e credevi davvero di poter vincere il tricolore alla vigilia?


►”Biagio ed Andrea ed aggiungerei Dorin Zainea sono stati fondamentali per come si sono posti a tutto il gruppo: professionalità ,massimo rispetto e tanta ma tanta qualità e classe che han reso un gruppo di giocatori forti in una corazzata vincente . Sai bene tutto quello che ha preceduto il nostro cammino e sai bene che quando l’ho promesso al presidente Maselli mi prese per pazzo .
E poi come si fa a non credere di vincere con quella squadra? Solo un pazzo non ne sarebbe stato convinto”.

D – L’emozione è stata fortissima: qual è il ricordo più bello che conservi di quell’esperienza?


►”La spensieratezza con cui ho affrontato tutto e la grande unione con tutto il gruppo e staff, è stata una meravigliosa favola .
Un immagine mi resta sempre impressa , il Presidente Maselli che piangeva come un ragazzino e che al telefono piangendo gridava ” Alessandro, Alessandro , Alessandro ” e poi quell’abbraccio finale con cui mi ha sussurrato “grazie”.
Ricordi da infinita emozione”.

IL FUTURO

D – Formazione, Rappresentativa, Riunioni: tutti temi che da anni si inseguono nel Nostro Mondo Sportivo UISP Abruzzese. Tralasciandone l’importanza, cosa può fare il vertice dell’UISP Abruzzese per rendere questi obiettivi possibili e cosa devono fare le squadre per far crescere l’intero movimento?


►”Il nostro movimento ha figure importanti e molto competenti che potrebbero essere tirate in ballo per arricchire di competenze noi “mister” e dirigenti appassionati.
Un pizzico di sana autocritica ed umiltà non sarebbe male da parte nostra e delle nostre società nei confronti del grande potenziale che abbiamo a disposizione .
Non dimentichiamo mai che i nostri campi sono calcati da ex professionisti e mister di un certo livello che farebbero le fortune di tutti NOI appassionati e se si sedessero dietro una scrivania per qualche corso in UISP, io mi lancerei di corsa al primo banco”.

SALUTI FINALI

“Saluto tutti ma soprattutto i miei ragazzi che mi fanno ancora credere di essere un bravo “Mister” – conclude Innamorati – “Sei tutto ciò che chiunque giochi a calcio dovrebbe subire.” Credo che questo messaggio lo porterò sempre con me. Grazie. Un abbraccio e a presto sul tappeto più bello del mondo….. il campo”

Condividi il Post

Shares

Ideatore e Curatore di UISP Magazine dall'ormai lontano 2007. Responsabile Comunicazione del Calcio UISP Abruzzese. "L'importante non è fare le cose, l'importante è farle bene..."

ISCRIVITI UISP MAGAZINE TV



80°minuto

Highlights

Ultime dai Campi

Albo d'Oro

Advertisement

Trending